Le Madonie, scrigno di un grandissimo patrimonio di biodiversità, offrono ai visitatori paesaggi mozzafiato.

Le Madonie, inserite nell’Appennino Siculo, offrono tantissimi scorci e paesaggi incantevoli da ammirare e vivere.

Rivestono grandissima importanza dal punto di vista geologico, tanto da essere annoverate nella rete europea dei Geoparks, aree protette che tutelano il patrimonio geologico europeo.

Nel territorio madonita si trovano, infatti, anche le più antiche rocce siciliane, formatesi presumibilmente durante il Triassico.

Il territorio madonita accoglie un patrimonio di biodiversità unico, offrendo ai visitatori luoghi incontaminati di rara bellezza. Le Madonie permettono di scoprire tutto ciò attraverso diversi itinerari che racchiudono paesaggi naturali, cultura contadina, arte, storia e tradizioni.

Passeggiando tra i sentieri non è raro imbattersi in alberi monumentali o testimonianze storiche del passaggio dell’uomo in questo territorio.

Questo territorio offre un’esperienza unica dal punto di vista naturalistico. L’abete dei Nebrodi, ad esempio, si trova esclusivamente in questo territorio che si estende per circa 40.000 ettari. Il territorio madonita offre anche prodotti unici come la celebre manna delle Madonie, resina estratta dal frassino, l’arancia bionda di Isnello, il miele di cardo di ape nera sicula, le nocciole di Polizzi Generosa e molto altro.

Passeggiando per le Madonie si ha la sensazione di attraversare un paesaggio in cui è stato possibile trovare una dimensione perfettamente armonica tra l’uomo e la natura. In questo luogo, in cui la vera protagonista è la biodiversità, sopravvivono ancora i ritmi, i sapori e gli odori della natura che avvolgono l’uomo in un’esperienza naturalistica unica.

Il punto più alto è rappresentato da Pizzo Carbonara, con i suoi 1.979 metri. Cefalù rappresenta il luogo migliore per poter facilmente accedere alle Madonie e godersi una gita in montagna, in un luogo sospeso tra il mare e il cielo.
Cefalù, infatti, viene definita la porta delle Madonie, quel trait d’union tra il mare e la montagna.

Condividi su: